> Sala stampa > DICHIARAZIONE DELLA FIEG SULLA DISDETTA DEL CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO GIORNALISTICO
  


DICHIARAZIONE DELLA FIEG SULLA DISDETTA DEL CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO GIORNALISTICO

La Fieg, con lettera del Presidente Costa consegnata alla Fnsi in data 29 ottobre 2015, si è avvalsa della facoltà prevista dall’art. 52, secondo comma, del Contratto Nazionale di Lavoro Giornalistico, di dare disdetta dello stesso contratto collettivo al termine della sua vigenza, e pertanto a far data dal 1 aprile 2016.
 
La disdetta opererà laddove entro quella data Fieg e Fnsi, impegnati al tavolo di trattativa, non trovino un’intesa sui contenuti del rinnovo contrattuale.
 
La disdetta dichiarata non contraddice l’impegno della Fieg a ricercare una soluzione sul tavolo negoziale, ma deriva dall’esigenza di imprimere alle trattative il necessario impulso.
 
La crisi strutturale del settore editoriale impone un segno di discontinuità rispetto al passato, perseguendo obiettivi di economicità, efficienza e flessibilità nella gestione dei rapporti di lavoro giornalistico.
 
I temi su cui gli editori hanno chiesto una profonda revisione delle regole della contrattazione collettiva sono stati illustrati in sede negoziale e gli stessi costituiscono le basi su cui la trattativa si è avviata.
 
La Fieg confida che entro la data di scadenza del vigente contratto collettivo, le Parti possano responsabilmente trovare un’intesa che scongiuri l’assenza di regole condivise in un settore nevralgico per il Paese.
 
Roma, 4 novembre 2015
 
 


  
Utente
Password  

 
 
 
 
 

























































































































































































































































Copyright 2006 Federazione Italiana Editori Giornali - Tutti i diritti riservati     Realizzazione StephenSoftware S.r.l.     Web designer Felipe Risco     Migliore visualizzazione con risoluzione 1280x1024